Lifestyle

Liberi dalla plastica

By  | 

Forse non tutti sanno che nei miei rilassanti 20 minuti di snorkelata fatti questo week end – il cui video è in testa –, finisce in mare un quantitativo equivalente a 5 camion di immondizia pieni di plastica. Sì, sono queste le stime. Secondo lo studio “River plastic emission to the world’s oceans” pubblicato su Nature Communications (2017), un quantitativo compreso tra 1,15 e 2,41 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica finiscono ogni anno negli oceani trasportati dai fiumi. Senza sosta.
“Grazie” ai nostri fiumi europei si sversano in mare circa 3.900 tonnellate all’anno: il Danubio trasporta nel Mar Nero da 530 a 1.500 tonnellate di plastica, mentre il Reno trasporta fino al Mare del Nord circa 21 tonnellate.

Inquinamento plastica
La mappa interattiva dei fiumi che riversano più plastica negli oceani la trovi su https://theoceancleanup.com/sources/.

La plastica nell’ambiente marino è una delle maggiori preoccupazioni per via della sua persistenza e delle conseguenze negative per la vita marina e per la salute umana.
A causa dunque, della sua drammatica longevità, bassi tassi di riciclaggio e scarsa gestione dei rifiuti, una parte significativa della plastica prodotta in tutto il mondo entra e persiste negli ecosistemi marini; ciò include ovviamente, sia il litorale che il fondale marino.

Il rilascio di materie plastiche negli oceani avviene attraverso differenti percorsi, come il trasporto fluviale e atmosferico, i rifiuti da spiaggia e direttamente in mare attraverso le attività di acquacoltura, navigazione e pesca.
La valutazione del rischio di questo tipo di contaminazione marina richiede la definizione e la quantificazione delle emissioni sia da un punto di vista geografico che temporale.

Questa conoscenza aiuta a perfezionare la nostra comprensione delle fonti e dei percorsi di inquinamento della plastica. Aiuta inoltre, a identificare i luoghi e le stagioni critiche dei rilasci di plastica.
La nostra speranza è che aiuti anche noi stessi a fare un uso oculato della plastica preferendo l’impiego di materiali non inquinanti e riciclabili.

Il PDF dell’intera ricerca lo puoi scaricare da qui.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.